Sapere come fare un preventivo è importante. Quando si riceve una richiesta da un potenziale cliente, è necessario sapere in che modo quantificare il costo di quanto viene richiesto.
Questi dati devono poi essere inseriti all’interno di un documento da consegnare al potenziale cliente.

Vediamo quindi come deve essere strutturato un preventivo.
Per iniziare, il preventivo deve contenere l’intestazione di chi lo emette e i dati del destinatario, nome, indirizzo e città.

Nella parte successiva del documento bisogna descrivere il servizio che viene offerto con il preventivo.
Per esempio, se si parla della realizzazione di un sito, sarà necessaario specificare il numero di pagine di cui essa sarà composto.
Il preventivo continuerà quindi con la descrizione della digitalizzazione di immagini e testi e di tutti i servizi collegati alla realizzazione del sito.

Dopo avere descritto in modo dettagliato il servizio offerto, è necessario indicare il prezzo del preventivo.
Eventualemente, se presenti, è utile anche indicare quelli che saranno i costi di manutenzione.

Si prosegue con la conclusione, rimanendo in attesta di un riscontro. Firmare, datare e timbrare il preventivo.

Per un esempio è possibile vedere questo modello di preventivo su Documentiutili.com, che può essere scaricato e modificato in base alle proprie esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *