Diversamente da quanto si potrebbe pensare, gli orari nel Forex hanno una straordinaria importanza, nonostante il mercato sia aperto 24h al giorno per 5 giorni la settimana. Questo perché, per quanto immenso e sempre aperto, è comunque MOSSO DA MENTI UMANE. Noi uomini, si sa, viviamo condizionati dall’orologio in qualsiasi posto della terra. La mattina ci si sveglia, si va a lavoro, poi si mangia, poi si lavora ancora, poi si esce o si va a casa e infine si va a dormire. Per quanto apparentemente banale, questo ciclo quotidiano consente di inquadrare degli ORARI CHIAVE in cui il mercato assume tendenze e ampiezze ben definite.

Pertanto, abbiamo le sessioni, sessione Americana, sessione Europea e sessione Asiatica. Il grosso volume di scambi avviene durante l’apertura di queste sessioni e durante i periodi di “sovrapposizione”. Ovviamente è sempre possibile per chiunque effettuare scambi in qualsiasi ora del giorno, ma i maggiori scambi avvengono durante le ore in cui sono attive le Borse dei vari continenti.

È facile immaginarne il motivo: le Banche e gli enti istituzionali dei vari paesi non operano di notte!

Ecco uno schema piuttosto chiaro delle sessioni Forex

Tabella delle Sessioni In ogni caso, il mercato del Forex, resta un mercato cosiddetto “over the counter” (OTC) e quindi non ha posto in un luogo preciso. Nei mercati OTC la quotazione avviene secondo il principio di incontro tra domanda e offerta ed i prezzi variano quindi in continuazione.

Sessione Asiatica (Sidney/Tokyo)
I volumi delle contrattazioni durante queste due sessioni rappresentano circa il 25% del totale giornaliero. Le principali piazze: Wellington (Nuova Zelanda), Sydney (Australia), Tokyo (Giappone) Hong Kong e Singapore. La stragrande maggioranza di scambi durante questa sessione è incentrata sulle coppie che includano lo Yen come ad esempio USD/JPY, USD/JPY, EUR/JPY.

Sessione Europea (Londra)
Il volume delle contrattazioni in questa sessione rappresenta circa il 50% del totale giornaliero. La sessione Europea si sovrappone (dalle 14 alle 17) a quella di New York, pertanto, in questi orari, la liquidità raggiunge spesso le punte massime. Le coppie più scambiate durante questa sessione sono EUR/USD (circa il 50% del volume totale) GBP/USD (24%), USD/JPY (16%) USD/CHF (5%) e USD/CAD (5%).

Sessione Americana (New York)
In questa sessione il volume delle contrattazioni rappresenta circa il 25% del totale.

L’orario più attivo, con una maggiore liquidità è quello in corrispondenza della sessione Europea. In genere dalle 19 il livello di scambi si abbassa notevolmente per cui si creano situazioni in cui il mercato può risultare quasi fermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *