Gli indici di Borsa servono per misurare ogni giorno l’andamento dei prezzi delle azioni. Sono strumenti più o meno sofisticati che registrano il rialzo o il ribasso medio delle quotazioni tenendo conto delle dimensioni delle singole società quotate. La misura borsistica delle dimensioni di una società quotata è la capitalizzazione, che si ottiene moltiplicando il numero di azioni in circolazione di una società per il loro prezzo di mercato.

Principali Indici nazionali

Mibtel

L’indice Mibtel prende in considerazione l’andamento dei prezzi di tutte le azioni quotate. Si tratta di un indice continuo, ovvero calcolato ogni minuto. Tiene così conto della continua variazione dei prezzi delle azioni, in modo che se ne possa seguire l’andamento nel corso di tutta la seduta di Borsa. Alla fine di ogni giorno la sua variazione percentuale rappresenta il rialzo o il ribasso medio degli ultimi prezzi fatti segnare quel giorno in Borsa rispetto agli ultimi prezzi di Borsa del giorno precedente.

Mib30

Il Mib30 misura l’andamento delle trenta azioni più importanti della Borsa in termini di valore di mercato (cioè di capitalizzazione) e di scambi. E’ anch’esso, come il Mibtel, un indice continuo, cioè calcolato ogni minuto quando la Borsa è aperta. Il paniere dei trenta titoli che lo compongono viene generalmente rivisto due volte all’anno (nei mesi di marzo e settembre).

Mib

L’indice Mib non è un indice continuo come il Mibtel o il Mib30, ma viene calcolato soltanto una volta al giorno, alla fine della seduta di Borsa. Per calcolarlo si prendono i prezzi ufficiali della seduta. Il prezzo ufficiale di ciascuna azione è la media di tutti i prezzi ai quali su quella azione si sono registrati scambi durante la giornata. Per convenzione, l’indice Mib corrente rinasce tutti gli anni. Una volta ogni dodici mesi viene fatto ripartire da quota 1000 e di lì si muove, sempre verso l’alto se la Borsa sale e verso il basso se la Borsa scende.

Midex

L’indice Midex è formato da un paniere di titoli rappresentativi delle 25 società italiane che presentano scambi e capitalizzazione immediatamente inferiori a quelli inclusi nel Mib30.

Comit

il Comit tiene conto di tutti i titoli quotati alla Borsa di Milano ed è calcolato come media dei prezzi ufficiali di Borsa dei singoli titoli ponderati per le rispettive capitalizzazioni (i titoli più importanti del listino come Telecom, Tim, Eni, Enel… hanno un peso maggiore nel determinare l’andamento dell’indice) e viene calcolato solo una volta al giorno (dopo la chiusura della sessione ufficiale del mercato).

Numtel

Il Numtel è l’indice che valorizza i corsi azionari dei titoli del listino tecnologico italiano. Il metodo di calcolo utilizzato è lo stesso degli indici generali del M.T.A. (Mercato Telematico Azionario). L’unica differenza è rappresentata dal fatto che l’aggiornamento dei pesi all’interno dell’indice avviene ogni trimestre, in considerazione della maggiore volatilità che caratterizza le quotazioni dei titoli tecnologici rispetto a quelli tradizionali, elemento che incide notevolmente sulle capitalizzazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *