Negli ultimi anni le professioni sono certamente modificate; questo anche grazie al fatto che la richiesta di figure specifiche in determinati settori ha fatto si che sempre più persone potessero specializzarsi in settori competitivi.

Dal wedding planner al personal shopper c’è davvero l’imbarazzo della scelta. A subire il fascino del “nuovo” è senza dubbio anche il mestiere del Make Up Artist. Ragazze e ragazzi con la passione del trucco, intraprendono questa strada con la speranza di diventare dei truccatori professionisti.

Ma come si diventa Make Up Artist?

Innanzitutto, come base ovvia è necessaria una predisposizione verso questo genere di lavoro, quindi un senso estetico spiccato e un senso di versatilità spiccato.

Quella del make up artist è senza dubbio una professione creativa che permette di mettere a contatto una quantità infinita di persone, ragion per cui la socievolezza e le doti comunicative devono necessariamente far parte di chi decide di intraprendere questa professione.

Altri elementi fondamentali riguardano la parte pratica della professione, ovvero tutti gli strumenti che occorrono per poter lavorare, i corsi da fare e le prove da effettuare.

Di corsi ce ne sono moltissimi oggi, ma certamente quelli migliori dovrebbero durare diversi mesi, il tempo è necessario affinché si possa metabolizzare tutto ciò che si impara per poi trasferirlo agli altri. I corsi sono abbastanza costosi, possono partire da un minimo di 1500/2000 € ed arrivare anche oltre i 5000 €. Per dettagli sui requisiti è comunque possibile vedere questa guida sul make up artist su Professioniecarriere.com.

Una volta ottenuto il diploma/attestato di make up artist non vi resta di iniziare a provare e riprovare a truccare le vostre amiche, la mamma, la sorella… insomma, dovete darvi da fare e mettere in pratica ciò che avete appreso al corso.

Quando vi sentirete sicure potrete iniziare a cercare i primi contatti lavorativi. Iniziate con cose semplici: centri estetici, parrucchieri, profumerie poi pian piano iniziate a proporvi a fotografi, wedding planners, case cosmetiche, agenzie di moda e chi più ne ha più ne metta! Se riuscirete ad agganciare contatti con dei fotografi avrete modo di crearvi un portfolio con delle foto professionali.

Ricordate che è importantissimo continuare ad investire sulla propria professione: frequentare workshop, seguire le nuove tendenze, essere aggiornate sui prodotti cosmetici ed avere un make up kit altamente professionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *